“Ti Voglio Bene”

Ciao ragazzi, oggi voglio parlarvi di una voce e di un libro, di una voce che ho scoperto poche settimane fa e che me ne sono innamorata, delle parole e delle belle frasi dette, vere e profonde, scritte in un libro intitolato Ti Voglio Bene.

Sto parlando di Francesco Sole (vero nome Gabriele Dotti), classe 1992 è di Modena, dove studiava Economia quando ha iniziato a creare video su YouTube. Scrive pensieri veloci, ironici, romantici a penna su Post-it colorati, condivisi su Facebook sotto forma di fotografie.

L’ho scoperto casualmente girando su Facebook, e ascoltai la sua voce e le parole fantastiche dette con passione e verità, mi ha subito coinvolta e cosi è stato che ho cominciato a guardare tutti i suoi video su youtube pubblicati nella cameretta di casa, per Francesco il passo è stato brevissimo, più di 1 milione di visualizzazioni e più di 2 milioni di seguaci sui social. Le frasi brevi e i lunghi monologhi parlati alla velocità della luce l’hanno reso celebre sul web. È riuscito a fare della sua passione un lavoro. Ve lo consiglio, esprime gioia e passione quando parla, una piccola anteprima su youtube delle poesie all’interno di Ti Voglio Bene.

Pensate che solo ora ho scoperto che è conduttore di «Tú sí que vales», il talent show in prima serata su Canale 5. Per Mondadori ha pubblicato Stati d’animo su fogli di cartaormai è diventato un personaggio popolare che ha ricevuto persino un invito al Festival della Filosofia, dove ha dibattuto riguardo il tema della gloria.

In ogni caso Sole è diventato popolarissimo soprattutto tra i giovanissimi per il suo modo di parlare attraverso slang e linguaggio comune dei giovani, attraverso i suoi Post-it che sono diventati anche un libro di successo. Tra i suoi video più virali ricordiamo L’amore al tempo di whatsapp, Se mi lasci ti cancello e La vita ai tempi dell’iphone.

Io l’ho scoperto per la sua voce… e lo adoro per quello che trasmette mentre racconta le sue storie e poesie.

 

Il miglior hamburguer d’Italia

Ciao a tutti ragazzi, oggi vi parlo di hamburguer che ormai si mangiano in ogni regione e provincia: i suoi soli ingredienti fondamentali sono pane e carne macinata. Per renderli unici e gustosi, ogni locale li personalizza con gli ingredienti più diversi, in particolare con le salse che si prestano ad armonizzare tutte le componenti e stanno bene praticamente con tutto.

Ho girato in lungo e in largo l’Italia per addentare quello che a mio insindacabile giudizio è l’hamburger perfetto: pane soffice ma senza esagerare nello sfaldamento, carne che fa salivare ancora prima di dare il morso, salse che offrono il giusto gradiente di sbrodolamento, condimenti in grado di creare il piatto completo.

67B4B65E-9B85-49DF-8A20-961AA05A5E17

 

Sono stata a Napoli, patria della pizza e non solo e li ho trovato PUOK! Subito fu amore a prima vista.. In carta, più di 20 hamburger (“schiacciati a mano”), pollo fritto, patate fritte, bacon, formaggio e tanti altri ingredienti locali e genuini… da Puok i burgers vengono preparati ogni giorno senza l’utilizzo di conservanti né additivi e proprio per questo sono in grado di garantire il massimo della qualità. Vengono schiacciati a mano e cotti solo al momento dell’ordine. Sono serviti in un panino artigianale preparato con una ricetta unica. Se un prodotto termina i panini non escono. Ciò è indice di serietà e di voler proporre cose sempre fresche e di alto livello.

Egidio Cerrone é l’artefice di questa hamburgueria ormai divenuta famosa e popolare in tutta Italia, la passione per il cibo e l’amore per lo street food non hanno cambiato questo ragazzo napoletano pieno di idee e iniziative. Ha letteralmente sbancato il web con le foto dei suoi capolavori. Non è assolutamente una delle tante hamburgerie gourmet nate più per moda che per contenuti. E’ semplicemente il suo posto.

Insomma un burger store insolito. Un livello davvero molto alto ed assolutamente da provare.

Ryanair, nuove regole sui bagagli a mano..

Ciao a tutti ragazzi oggi vi parlo di Ryanair che cambia (di nuovo) le regole per i bagagli: nel 2013, annunciando la svolta gentile della compagnia low cost, l’amministratore delegato Michael O’Leary anticipava in un’intervista la volontà di essere meno rigidi con i passeggeri sulle severe regole del bagaglio a mano. Da allora, in tutti questi anni, la compagnia irlandese ha consentito di portare a bordo il secondo pezzo, tipo la borsetta delle signore, senza pagare sovrapprezzo. Quattro anni dopo la low cost cambia.

«Poiché troppi clienti usufruiscono della possibilità di portare in cabina gratuitamente due bagagli a mano, e con un elevato load factor nel mese di agosto, il 97% dei clienti Ryanair ha scelto di depositare la propria valigia nelle cappelliere. E spesso, non essendoci spazio sufficiente in cabina, il vettore era costretto a stivare i bagagli rallentando le procedure di imbarco. Da qui la scelta che comporterà diversi cambiamenti. Le nuove regole saranno in vigore dal  1° novembre 2017 indipendentemente da quando è stato prenotato il volo. Solo i clienti che avranno acquistato l’imbarco prioritario (al costo di 5 euro al momento della prenotazione, 6 euro successivamente fino a un’ora prima della partenza) potranno continuare a portare al gate due bagagli a mano: uno di dimensioni regolari (55x40x20 cm, tipo zaini e piccole valigie) e uno leggermente più piccolo (35x20x20, solitamente borse, buste o marsupi). Tutti gli altri (senza imbarco prioritario) potranno trasportare in cabina solo una valigia, l’altra sarà collocata in stiva al gate d’imbarco.

Quindi Ryanair ha annunciato la riduzione delle tariffe per i bagagli registrati (aumentando la franchigia), come parte del suo programma «Always Getting Better», per incoraggiare i clienti ad acquistare il bagaglio registrato e ridurre il numero dei passeggeri che si recano al gate d’imbarco con due bagagli.

Per incoraggiare i clienti a imbarcare in stiva i propri bagagli riducendo il volume di quelli destinati alla cabina, Ryanair introdurrà le seguenti modifiche alla policy bagagli su tutti i voli a partire dall’1 novembre:

•La franchigia del bagaglio registrato aumenterà: da 15 a 20 kg per tutti i bagagli.

•La tariffa standard per il bagaglio registrato sarà ridotta: da 35 euro a 25 per il bagaglio da 20 kg.

•Solamente i clienti che hanno acquistato l’Imbarco Prioritario (tra cui le tariffe Plus, Flexi Plus e Family Plus) potranno imbarcare due bagagli a mano in cabina. L’Imbarco Prioritario può essere acquistato a 5 euro al momento della prenotazione, oppure aggiunto alla prenotazione al costo di 6 euro ed è acquistabile fino ad un’ora prima della partenza del volo.

I cambiamenti alla policy bagagli costeranno a Ryanair oltre 50 milioni di euro a conseguenza della riduzione delle tariffe per i bagagli registrati» ha fatto sapere Kenny Jacobs, chief marketing officer di Ryanair. Senza contare però l’incremento di vendite delle «priority» previsto e delle tariffe Plus e Flexi Plus che la compagnia vuole spingere (essendo più alte) e che includono anche l’imbarco prioritario e il posto assegnato.

 

Microblading e trucco semipermanente a Edimburgo

Ciao ragazze!! Questo post é dedicato più che altro alle donzelle, parliamo del tatuaggio alle sopracciglia effetto pelo a pelo naturale che in realtà é un trucco permanente che consente di colorare, correggere e infoltire l’arcata sopracciliare.

Il tatuaggio alle sopracciglia è una delle tecniche di dermopigmetazione più richiesto dalle donne e dagli uomini sia per motivi di praticità che di estetica.
Grazie al tatuaggio effetto pelo, è possibile avere sopracciglia perfette, sempre in ordine e curate, correggere la curvatura e l’asimmetria tra un sopracciglio e l’altro, creare l’illusione ottica di avere una sopracciglia folta, quando in realtà, pinzette e cerette, hanno ormai compromesso la crescita dei peli sopraccigliari.

Vi consiglio Lina Thomson, bravissima e preparatissima sia nel tatuaggio normale che nel microblading (effetto pelo naturale), io preferisco il secondo, ora vi spego come funziona: si inizia pulendo e disinfettando la zona che andrà pigmentata, e poi a “colorare” attraverso un dermografo per viso e sottolissimi aghi, piccoli trattini che formeranno il disegno desiderato e l’effetto pelo a pelo, molto naturale.
Per cui se si desidera avere sopracciglia perfette più folte, perché ci sono pochi peli, pareggiare delle asimmetrie o se l’obiettivo è essere sempre e perfette almeno sul trucco, il professionista creerà attraverso il tratto e alle ombreggiature, un effetto tridimensionale ai peli, correggendo eventuali inestetisimi.

Non solo si occupa di tatuare sopracciglia ma si dedica anche al trucco semipermanente e rimozione di tatuaggi.

Vi lascio il suo contatto facebook nel caso voleste un consiglio o avete dei dubbi a riguardo!

 

 

 

Uno dei più popolari pub a Glasgow

Ciao ragazzi! Se vi trovate in quel di Glasgow vi consiglio un bel pub locale dove potete trascorrere la vostra serata! E’ molto accogliente lo staff é fantastico e una vasta selezione di wisky, birre e alcolici vi attende dietro il bancone e, soprattutto servono cibo fino alle 2am!

L’atmosfera scozzese, nel centro di Glasgow, si sente tutta. Il Maggie Mays Pub, infatti, segue la migliore tradizione scozzese, e diverse etichette di birrifici indipendenti inglesi, ma strizza l’occhio anche all’Irlanda – con l’organizzazione di diversi eventi, musica dal vivo e cene a tema, per esempio durante la festa del patrono irlandese St. Patrick – e alla Scozia, con la serata dedicata al suo poeta più rappresentativo, Robert Burns. Oltre al rispetto della tradizione, l’altro punto forte del Maggie Mays è sicuramente la birra: ce ne sono oltre 80, tra quelle artigianali in bottiglia e a alla spina, tra cui anche la Oyster stout, prodotta ancora in piccoli quantitativi dal brewpub Porterhouse di Dublino.

Per gli amanti del ping pong c’é anche una sala gigante al piano inferiore, dove si organizzano competizioni tutti i giorni, e per Natale potete prenotare la party room dove entrano fino a 100 persone!

Che dite, vi è venuta voglia di fare una piccola gita a Glasgow?